vota NO al concordato preventivo Dahlia

vota NO al concordato preventivo Dahlia Il movimento consumatori ha pubblicato un comunicato in cui invita gli ex clienti Dahlia ad esprimere il proprio voto alla proposta di rimboso del concordato preventivo ed in particolare di votare NO . Il voto può essere espresso entro il 12 dicembre. Nel febbraio/marzo 2011 Dahlia – la tv […]

per principio e non per soldi: come partecipare al concordato preventivo Dahlia

DAHLIA TV – a seguito di ricorso, depositato in data 25.02.2011 – è stata ammessa, con decreto del 23/24 marzo 2011 del Tribunale civile di Roma, alla procedura di concordato preventivo. L’avviso ai creditori è pubblicato sul sito internet Dahlia . Il Concordato preventivo è una procedura concorsuale attraverso la quale l’imprenditore ricerca un accordo […]

Offerta Sky Serie B 19 euro al mese

Molti clienti ex-Dahlia oltre a preoccuparsi di bloccare eventuali pagamenti e fatture per periodi di visione ormai non più possibili, probabilmente staranno cercando la maniera migliore e più economica di seguire la squadra del cuore.

In questo momento nessuno detiene i diritti per la trasmissione della serie BWin sul digitale terrestre.
La Lega li ha messi in vendita, ma i tempi non sono brevi. La prossima riunione di Lega ci sarà l’11 marzo 2011 e discuterà anche delle proposte avanzate da Mediaset ed Europa 7.

Quindi attualmente l’unica emittente con le carte in regola per trasmettere la serie B è Sky via satellite.

Situazione Dahlia: la nascita, il fallimento e la possibile salvezza

La liquidazione però è ufficiale e si cercano soluzioni per tutelare gli abbonati, il personale (150 dipendenti che rischiano il posto di lavoro), ma forse soprattutto la lega di B e le altre squadre di A che rischiano di perdere i loro diritti televisivi. La B aveva venduto sulla base di 4 milioni per questa stagione e 5 nella prossima.

Un esempio reale dell’utilità di ClientiEsperti

Meno che mai il sito di Dahlia offre una FAQ, una sezione domande ricorrenti, per non parlare di un forum dove poter segnalare il proprio problema e parlare almeno con altri utenti che lo hanno dovuto affrontare, se non proprio con l’assistenza ufficiale.

E’ il classico sito per attirare i nuovi clienti, senza nessuna attenzione a chi cliente lo è già.

Stefano ha pensato allora, visto che il canale ufficiale non risponde, di rivolgersi a ClientiEsperti.it per avere aiuto.