Mediaset Premium multata, ma intanto ha guadagnato

Attraverso ClientiEsperti.it  avevo prontamente segnalato che l’offerta di visione gratuita di mediaset premium comportava la sottoscrizione di un contratto annuale, se non prontamente disdetto.

Non serviva la sfera di cristallo, ma è bastato ascoltare attentamente l’offerta pubblicitaria, leggere o tentare di leggere le veloci scritte in piccolo e soprattutto andare sul sito internet di mediaset premium a leggere il regolamento di accesso all’offerta.

Al di la delle belle parole di Vanessa Incontrada, testimonial della campagna, i termini dell’offerta andata in onda lo scorso anno prevedeva la sottoscrizione di un contratto annuale, con possibilità di recesso gratuito entro 3 mesi e visione gratuita per lo stesso periodo di tempo. Se non si è fatto seguire una raccomandata di disdetta per i successivi 9 mesi si è obbligati al corrispettivo del canone ed alla disdetta per tempo per non rinnovare di un ulteriore anno.

Adesso che molti clienti sono rimasti imbrigliati in questa rete, l’Antitrust vede e provvede comminando a Mediaset premium una multa di 120.000 euro per pubblicità ingannevole.

Come si può leggere sul sito del Garante per le Comunicazioni RTI, proprietaria della pay tv  è stata sanzionata per aver diffuso informazioni pubblicitarie ingannevoli con gli spot in dallo slogan convincente: “La vedi gratis fino al 1° ottobre senza pagare l’abbonamento e poi decidi!”, andati in onda tra maggio e settembre 2011.

L’Antitrust accusa Mediaset di aver fornito ai consumatori “informazioni non rispondenti al vero, ambigue, inesatte, fuorvianti o incomplete, omettendo di fornire loro dettagli rilevanti sulle caratteristiche e le condizioni economiche dei servizi televisivi a pagamento oggetto di promozione, così da indurli in errore e ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbero altrimenti preso”.

Inoltre le segnalazioni giunte al Garante hanno anche evidenziato pratiche scorrette operate dai call center che fornivano informazioni inesatte e fuorvianti tra l’altro solo attraverso un numero a pagamento, limitando in questo modo l’esercizio dei diritti contrattuali.

 L’antitrust ha svolto il suo dovere portando avanti l’inchiesta e multando RTI.

Purtroppo una multa da 120.000 euro dopo un anno e dopo aver già acquisito clienti con la sua pubblicità ingannevole ed aver riscosso i relativi canoni, è una pena quasi vantaggiosa, che non influenza il bilancio della pay-tv e non impedisce di fatto a mediaset (ed altri) di continuare a proporre spot ingannevoli.

Questa giustizia non difende i consumatori. L’aver inflitto la multa non significa che chi ha sottoscritto contrariamente alla sua volontà un contratto di abbonamento viene risarcito.

Perciò, ancora una volta, invito ad essere consumatori diffidenti, ad informarsi ed a leggere i contratti, perchè solo con la nostra consapevolezza possiamo difenderci da simili azioni di marketing scorretto.





Mediaset Premium multata, ma intanto ha guadagnato ultima modifica: 2012-08-30T20:14:59+02:00 da admin-Salvatore

2 thoughts on “Mediaset Premium multata, ma intanto ha guadagnato

  1. Vi dico il mio caso:sottoscritto abbonamento nel giugno 2009, da dicembre smette di funzionare ma i soldi ogni 2 mesi eccome se me li scalano. Vado a leggermi il contratto per vedere come funziona la disdetta e avevo capito che se non aspettavo la scadenza naturale del contratto avrei pagato chissà quali penali ma da stupida non invio neanche la richiesta del rimborso dei soldi che mi stavano ingiustamente rubando. Quando arriva giugno 2010 penso che l’incubo sia finito, ma grazie all’invio di una nuova tessera il mio contratto si ritiene prolungato fino a dicembre.
    Decido che non ci sto più, mi chiama un operatore (io non volevo spendere neanche un cent per chiamare quei parassiti) per offrirmi non so quale offerta e mi faccio spiegare cosa fare per disdire. Invio la raccomandata e indovinate…
    CHISSA’ PER QUALE MOTIVO NON MI ARRIVA LA RICEVUTA DI RITORNO!

  2. ho approfondito l ultima offerta di M.P quella di natale 3 mesi a 39 euro..dico approfondito perche le loro offerte vanno lette con la lente di ingrandimento pena il trovarsi accollate spese impreviste ..sarebbe ora che lor signori facessero della trasparenza e chiarezza un loro cavallo di battaglia,invece come al solito giri di parole sullo spot e il contrario nella realtà ..vedi tutto gratis senza obbligo d abbonamento sono le loro parole piu gettonate ,peccato che poi se leggi le minuscole condizioni capisci che in realta ti abboni di gratis ce poco e nemmeno vedi tutto ,per tutto voglioino altri 4 euro x i bimbi,senza considerare che se dimentichi di recedere entro la fine della promo sei ufficialmente abbonato ..ma siamo nel 2013 quasi la vogliamo smettere con queste pagliacciate ??? logicamente cestinata l offerta ..vi davo 39 euro me le vado a mangiare di pizza …

Aggiungi la tua opinione, lascia un commento

I dati inseriti saranno trattati esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento. Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.